Rete Re.La.Te.
Rete

Report Terreni abbandonati, olivicoltura, agricoltura di comunita’ – 01/07/2022

Si è concluso l’importante convegno tenutosi a Boville lo scorso 01 Luglio, dedicato al tema dell’olivicoltura, intitolato “Terreni abbandonati, olivicoltura, agricoltura di comunità – Reddito, sostenibilità, inclusione e paesaggio per innovare la nostra ruralità”. L’evento ha rappresentato un ulteriore passaggio nello sviluppo laboratoriale che interessa la promozione dell’olio e della sua produzione. L’incontro ha permesso di dimostrare – non solo in modo settoriale o unilaterale ma tramite un’assemblea formata da imprenditori, stakeholder e rappresentanti della Pubblica Amministrazione – come l’olivicoltura e tutto il patrimonio che vi sottende debbano essere gli attori principali nelle scelte e nelle strategie dettate dal nuovo PSR. Le discussioni che hanno gravitato attorno al convegno hanno costituito uno step aggiuntivo al ragionamento che incrocia la necessità di rivalorizzare i terreni – e in particolare gli oliveti – abbandonati con il bisogno di un’offerta non legata solamente a logiche numeriche e performanti ma che concepisca l’olivicoltura come elemento connotativo del paesaggio, e non mero fattore produttivo.

L’ulivo è infatti un tratto caratterizzante dei nostri territori e l’olivicoltura motivo di aggregazione di aziende, come pure strumento per narrare la storia della propria terra. Olio, biodiversità, produzioni agricole connesse: aziende olivicole a noi vicine – come quelle di Emiliano Marini, Domenico Germani, Donato Caldaroni, Maurizio e Lorenzo Frosini, l’Associazione Lazio Rurale, la Rete d’Impresa Innovare la Qualità – rappresentano una delle cornici entro cui raccontare il proprio paesaggio, a sua volta vettore dell’agricoltura in termini di produzione e servizi. Esse sono inoltre segno della compenetrazione armoniosa tra ambiente naturale selvaggio e tessuto antropizzato.

L’incontro ha testimoniato la presenza dinamica e propositiva del Sindaco Perciballi, il quale ha inteso infatti valorizzare la produzione e, più in generale, la cultura olivicola attraverso un progetto denominato “Olio dei Papi”.

Si ringraziano per il prezioso contributo nell’organizzazione dell’evento il comune di Boville Ernica, la società LazioCrea e la consigliera regionale del Lazio Sara Battisti (Presidente I Commissione – Affari costituzionali e statutari, affari istituzionali, partecipazione, risorse umane, enti locali, sicurezza, lotta alla criminalità, antimafia).

Articoli collegati

Matteo Salvadori presenta RE.LA.TE. “Reti, Laboratori e Territori in connessione”

Rete Relate

Amaseno al centro della strategia rurale nazionale: il GAL Terre di Argil presente

Rete Relate

Report Pastena – Trekking a cavallo lungo l’itinerario delle erbe aromatiche – 03/07/2022

Rete Relate

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy